MASSERIA CORDA DI LANA

S.P 110 Veglie Torre Lapillo Km 5 – 73045 Leverano (Le) Italy – t (+39) 0832 1778020  –  m (+39) 340.45.73.358 – info@masseriacordadilana.it

masseriacordadilana.it

Lasciate perdere l’orologio, dimenticatevi del tempo, spegnete il cellulare. Siete nel Salento, nella Masseria Corda di Lana, immersa negli uliveti della Terra d’Arneo, a quattro chilometri dalle spiagge dorate di Porto Cesareo. Qui comincia la vostra vacanza e noi faremo di tutto per renderla speciale. Godetevi il tempo libero, rigeneratevi, divertitevi, oziando in modo creativo. Lontani dal turismo di massa, qui tutto è su misura per voi.
Lasciatevi sorprendere piacevolmente. Al vostro soggiorno ci pensiamo noi. Vi faremo sentire ospiti a casa di amici e al tempo stesso potremo garantirvi un servizio efficiente, puntuale e professionale. Non siete in un agriturismo rustico, ma in un resort che sa soddisfare il viaggiatore più esigente. Godetevi la vacanza in compagnia di gente interessante. Nell’incantevole corte interna, dominata dal secolare albero di fico ed essenze mediterranee, fermatevi a scambiare due parole con gli altri ospiti o sedetevi en plein air, a bordo piscina, a leggere una rivista o a bere un drink. Se avete voglia di scoprire i dintorni, ci pensiamo noi a rendere il vostro viaggio un momento di assoluto godimento, consigliandovi i luoghi da visitare, le botteghe artigiane da scoprire, i sentieri da percorrere nella natura, le spiagge dove abbandonarsi a bagni rigeneranti. Costruiremo insieme un itinerario tagliato su misura, come un abito che calza a pennello.

Ha origini antichissime Corda di Lana, sembra sia nata in epoca medioevale, nel ‘600 circa, quando fu denominata masseria “La Storta”, per la posizione viaria in cui sorgeva, non proprio lineare, ma appunto distorta. Le prime notizie storiche risalgono, però, a un documento del 1717. Era un luogo di lavoro, con le capanne per gli animali e la paglia, mangiatoie e muri a calce, il magazzino delle merci, la casa del pastore e del massaro, il forno per cuocere il pane, il pozzo e la cisterna. Il nome “Corda di lana” deriva da una successiva produzione di manufatti in lana, che qui venivano realizzati. Ebbe diversi proprietari, fu per lungo tempo in stato di abbandono e degrado, prima di raggiungere il suo massimo splendore nel 1857 grazie al Principe di Belmonte Angelo Granito e successivamente al nipote Francesco Del Balzo.Masseria Corda di Lana sarà lieta di ospitarvi nella sua location!

Condividi con i tuoi Amici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *